cucinare con il wok
POST

Wok... in progress

Mangiare sano senza rinunciare al gusto
Il wok è nato oltre i confini della Cina, ma rappresenta l’ultima frontiera del settore alimentare. Ha più di 2.300 anni, ma è il più contemporaneo degli utensili da chef. Difficile definirlo con una sola qualifica: padella, pentola, casseruola, recipiente per pietanze. Molto più facile chiamarlo col suo vero nome: wok. Un prodotto semplicissimo, dagli infiniti utilizzi. Cottura al vapore, frittura in pastella, rosolatura veloce, stufatura, addensamento delle salse.

Velocità e versatilità

Per cibi sani e appetitosi


Non c’è tecnica gastronomica che il wok non sappia assecondare. Merito della tipica forma semisferica, che garantisce una perfetta distribuzione del calore e una rapida evaporazione dei liquidi. Ma non è tutto. Con la sua sagoma concava, il wok riduce al minimo il fabbisogno di olio in cucina, rendendo più sana ogni ricetta. La filosofia del wok è la velocità. Prima di accendere i fornelli, tutti gli ingredienti vanno sminuzzati, affettati, tagliati in striscioline e rondelle. Il risultato: un processo di cottura molto più snello, che mantiene quasi inalterate le proprietà organolettiche e nutritive degli alimenti. L’effetto estetico è, se possibile, ancora più appetitoso. Un mosaico di tessere multicolori, pronto a sprigionare arcobaleni di aromi e sapori. Del resto, è risaputo, il buon cibo si mangia innanzitutto con gli occhi.

Cucinare con il wok

Equilibrio e benessere

Efficienza e salute, con quel tocco esotico che conquista. È questo il segreto del wok. Un fenomeno in continua ascesa, che non sembra conoscere controtendenze. Merito anche della cultura contemporanea che, a dispetto di crisi e dietologie più o meno occasionali, continua a privilegiare equilibrio e benessere come pilastri di una corretta nutrizione.

Il wok tra gusto e salute

Il piacere di cucinare a casa


Sulla stessa scia si inserisce il pasto in casa, sempre in vetta alle preferenze. Quale migliore soluzione se non impugnare il fidato wok, e concederci un sano, agile spuntino tra le mura domestiche? Che si tratti di carne o verdura, sfizio o peccato di gola, continueremo a gustare i nostri piatti preferiti, con quel pizzico di modernità che da sempre distingue i veri gourmet.