import noodles
POST

Noodles, la pasta d’Oriente

Gli spaghetti li hanno inventati i cinesi. Un’affermazione che sentiamo ripetere molto spesso. E che forse non è del tutto errata. L’arte di preparare fili di pasta da cuocere in acqua bollente e condire a piacere è ben più antica dei più antichi pastifici italiani, deriva dai noodles cinesi.

Come sono fatti i noodles?

La farina di frumento

L’Oriente conosce da millenni la ricetta per confezionare i noodles, i vermicelli della tradizione asiatica. Ma attenzione: la somiglianza tra gli “spaghettini cinesi” e quelli italiani è solo nell’aspetto esteriore. Infatti, i noodles cinesi, strisce o fili ottenuti dalla lavorazione di un impasto di farina, acqua e sale comune, vengono generalmente prodotti con l’utilizzo di farina di frumento comune, mentre l’impasto della pasta italiana viene preparato con la farina di grano duro.

Gli spaghettini cinesi sono  piatto fondamentale

In Oriente sono un alimento quotidiano

Quel che è certo è che i noodles cinesi rappresentano in Oriente quello che la pasta rappresenta per noi italiani: un alimento fondamentale nella dieta di ogni giorno. E un dato può rendere ancora meglio l’idea: i noodles sono tra gli alimenti più consumati sia nell’Est che nel Sudest asiatico, tanto che per la loro preparazione viene utilizzato fino al 40% del consumo totale di farina.

I noodles e la dinastia Han

Antiche origini degli spaghettini cinesi

Le origini dei noodles sono antiche: c’è addirittura chi sostiene che gli “spaghettini cinesi” siano nati nel nord della Cina intorno al 5000 a.C. Il prodotto conosciuto oggi con questo nome, però, si può dire che abbia avuto il suo sviluppo negli ultimi duemila anni. In particolare, sembra che sia avvenuto sotto la dinastia Han - 206 a.C. e 220 d.C - che, come risultato della sua espansione, introdusse in larga scala in Cina le tecniche di macinazione del frumento per la produzione di farina.

Tanti ingredienti, tanti noodles.

Non solo frumento

Di noodles ne esistono vari tipi: oltre alla ricetta classica, ce ne sono molte altre, prodotti ad esempio con farine di riso, di patate, di mais, di legumi e di nocciola. E non solo: ci sono anche noodles a base di miglio, come i ragi noodles indiani, di grano saraceno e di ghiande.