Conoscere il sake. Come servirlo. Come gustarlo

Conoscere il sake. Come servirlo. Come gustarlo

Tutto quello che c’è da sapere su come servire il sake, la bevanda nipponica più famosa nel mondo.

Viviamo in un mondo senza frontiere e anche quelle del beverage sono state abbattute. Possiamo degustare tutto il sapore di bevande esotiche stando comodamente seduti al ristorante o a casa nostra. È questo il caso del sake.

La più famosa bevanda alcolica giapponese ottenuta dalla fermentazione del riso è un must, presente nelle offerte di ristoranti e locali nostrani, non più solo cinesi e giapponesi.

Conoscere il sake. Come servirlo. Come gustarlo

Un vero Trend

Il sake è sempre più presente

Un vero trend sake, sostenuto dalla inaspettata versatilità del prodotto.

Infatti si può servire il sake sia caldo sia freddo e accompagnarlo non solo alle classiche pietanze nipponiche, sushi o sashimi, ma anche ai piatti della nostra cucina, rendendolo così il protagonista di una cena al ristorante o di un aperitivo in compagnia.

Conoscere il sake. Come servirlo. Come gustarlo

Scopriamo i diversi tipi di sake

E come servirli

Per chi non li conoscesse, i diversi tipi di sake, sono suddivisi in nove categorie in base agli ingredienti e al grado di raffinazione del riso, e ogni categoria rispecchia delle caratteristiche specifiche di profumo e sapore. Quindi, oltre al comune sake da tavola, detto Futsu-shu, abbiamo i sake premium Junmai, Honjozo, Tokubetsu Honjozo, Tokubetsu Junmai, Ginjo, Junmai Ginjo, Daiginjo e Junmai Daiginjo.

Il modo più tradizionale di bere il sake è caldo: la temperatura suggerita, a seconda delle tipologie, è tra i 40° e i 50° C. Ma la maggior parte dei sake si può degustare a temperatura ambiente, intorno ai 16-18° C. La preparazione consiste nell’immergere il tokkuri, un piccolo recipiente solitamente di ceramica, in una pentola di acqua calda, facendogli raggiungere la temperatura corretta in modo indiretto, delicato, che non ne turba gli aromi.

Mentre i Ginjo e i Daiginjo e Daiginjo - cioè le qualità più delicate e fruttate dei sake - vengono serviti freddi, a una temperatura compresa tra i 5°-10° C.

Conoscere il sake. Come servirlo. Come gustarlo

Tokkuri e ochoko o bicchieri?

Tradizione e innovazione

Il sake si può versare ai commensali sia seguendo l’usanza nipponica, in piccole tazzine in porcellana chiamate ochoko oppure in bicchieri di vetro. Pur essendo meno tradizionale, il vantaggio di usare il bicchiere di vetro consiste nella possibilità di degustarlo nel modo più completo, osservandone anche le sfumature cromatiche.

Conoscere il sake. Come servirlo. Come gustarlo

Cocktail sake

La versione più trendy

Ma oggi si è andati anche oltre la tradizione, utilizzando sempre più spesso il sake come base per nuovi ed esotici sake cocktail dove ogni regola decade sia sul servizio sia sulla presentazione. Questo a dimostrazione di come il sake sia un prodotto versatile in grado di portare sia la tradizione sia la novità nell’offerta del vostro locale, ristorante o negozio.

I nostri sake

Uniontrade importa i migliori sake da tutto il mondo, con i quali potete creare i cocktail sake per i vostri clienti.