NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Attenzione

JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 2273

Tamarindo, valore aggiunto in cucina

Utilizzato per salse, cocktail e come condimento nelle ricette orientali, ha anche proprietà antiinfettive. in Italia piace molto il suo sciroppo per bevande fresche e dissetanti, specie nei mesi estivi.

In arabo si traduce con tamr hindi, il dattero dell’India, l’area da cui ha origine. Ora lo si trova anche in alcune zone dell’Asia tropicale come Thailandia e Indonesia e in America Latina. L’albero è maestoso, può arrivare a trenta metri d’altezza e a sette di circonferenza. I frutti sono baccelli contenenti semi (fino a 12) in una polpa dal sapore un po’ acidulo, ma gradevole, molto utilizzata soprattutto in cucina.

In Italia è molto gradito lo sciroppo per bevande fresche e dissetanti, ma è come spezia e ingrediente per salse che il tamarindo riscuote maggiore successo. La polpa è un importante ingrediente della Worcestershire sauce, la salsa inglese (che prende il nome dalla città di Worcester) leggermente piccante, adatta per carni e sughi e componente fondamentale del popolarissimo cocktail Bloody Mary, a base di vodka e succo di pomodoro, e del chutney, condimento vegetale tipico della cucina indiana a base di frutta, spezie e ortaggi che per la sua popolarità è conosciuto come il ketchup orientale. Inoltre la polpa viene utilizzata nell’India meridionale per preparare il sambhar (zuppa di lenticchie speziata con verdure), il riso pulihora, o accompagnata con carni e legumi come nel vindaloo (maiale marinato). Nel Tamil Nadu, stato del sud-est dell’India, c’è una zuppa (rasam) fatta di spezie e tamarindo.

I frutti maturi hanno un gusto più dolce e in Messico si mangiano come dessert o nell’America Latina come spuntini. La polpa ha anche virtù medicamentose. Ha effetto lassativo (ottima la marmellata per i più piccoli) oltre a proprietà antinfettive. La pianta del tamarindo è utilizzata anche per allestire eleganti bonsai o confezionare cappelli di paglia e, curiosamente, delle sue foglie si cibano i bachi da seta dei generi Anaphe o Hypsoides che producono un tessuto finissimo e di alta qualità.

Negozi

negozi

Se sei un privato e stai cercando
i nostri prodotti, ecco una lista dei negozi dove potrai trovarli.

Guarda tutti >>

Richieste

cerca

Stai cercando da tempo un prodotto che non trovi? Vorresti inserire nel tuo assortimento una marca difficile da trovare in Italia?  Segnalacelo!

Compila il modulo di richiesta.

Cataloghi

CopertineCataloghiFooter

Unicash

logoUnicashFooter

VIENI A TROVARCI
IN VIA WALTER TOBAGI, 8/2
A PESCHIERA BORROMEO (MI)

DA LUNEDÌ A VENERDÌ DALLE 8.30 ALLE 18.00
IL SABATO DALLE 8.00 ALLE 18 .00

Eathnic

Newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter per rimanere sempre informato di novità e promozioni